Premi per chi studia l’esperanto

0

gift

La Federazione Esperantista Italiana ha deciso di premiare chi studia l’esperanto, anche da casa.

I premi per chi segue corsi in rete sono:

  • al termine del corso in rete KIREK (sito): iscrizione alla FEI gratuita per un anno
  • al termine del corso in rete KAPE (sito): invio di un libro dono

Per altri conseguimenti:

  • al superamento dell’esame di I grado dell’IIE (sito): iscrizione alla FEI gratuita per un anno
  • al superamento dell’esame di II grado dell’IIE (sito): iscrizione alla FEI gratuita per un anno e invio di un libro dono
  • per chi ottiene il Premio Canuto (sito): iscrizione alla FEI gratuita per un anno

 

Approfitta di questa opportunità, inizia subito a seguire un corso!

Un esperantista tedesco in vacanza sul Gargano

0
Vico del Gargano

Vico del Gargano

 

Abbiamo ricevuto una e-mail da un esperantista tedesco a cui piacerebbe incontrare altri esperantisti durante la sua permanenza sul Gargano.

Chi è interessato può scrivere a [email protected] per essere messo in contatto con lui.

Ecco il suo messaggio:

 

Saluton estimataj gesinjoroj,

 

mi estas germano el la sudokcidento de germanio, kaj venos kun mia amiko por vizito en Vico del Gargano. La tagoj estas de la 1a ĝis la 7a de septembro.

 

Mi ankaŭ ŝatus renkonti Esperantisto(j)n de la regiono (mia amiko ne parolas Esperanton, bedaŭrinde), se tio estas ebla sen grandaj komplikoj. Eble preni trinkaĵeton aŭ similon, dum mia akompanulo povas amuziĝi propravoje.

Mi avertas vin, ke mi estas meze de miaj kvindekaj jaroj, do ne plu junulo :-).

Eble vi havas ideon?

Plezurigus min audi de vi

Kore salutas

Thomas

EsperanTago a Bari: nuova Presidenza del gruppo pugliese

0

Pubblichiamo quanto riportato sul numero 866 di Nova Sento In Rete (aperiodico della gioventù esperantista italiana):

In seguito all’Esperantago tenutosi oggi a Bari con il titolo “Un sorso di lingua internazionale”, durante il quale si è tenuta piccola assemblea dei soci, Edoardo Nannotti, della provincia di Lecce, è il nuovo Presidente di “Esperantista Defio”, Gruppo Esperantista di Puglia, l’unico ad essere costituito solo da giovani. Succede a Walter Bruno (da settembre prossimo studente a Trento ed estrarano IEJ). Tra pochi giorni sarà reso pubblico il nuovo consiglio direttivo e gli obiettivi della nuova direzione.

Dal grupestro uscente, buon lavoro e massima collaborazione per diffondere l’esperanto tra i giovani.

“Esperantista Defìo” – Gruppo Esperantista di Puglia | Apula Esperanto-Grupo

 

ESPERANTO – Un sorso di Lingua Internazionale a Bari!

0

Esperanto - un sorso di lingua internazionale a Bari

Mercoledì 9 luglio 2014, a partire dalle 12.00, il Gruppo Esperantista Pugliese invita tutti gli interessati ad un incontro itinerante ed informale intorno all’esperanto.

L’incontro avrà inizio presso la biglietteria della stazione centrale di Bari, in piazza Aldo Moro.

Maggiori informazioni sulla pagina dell’evento su facebook.

“Esperanto: parliamone!”, chiacchierata informale sulla lingua internazionale Esperanto

0

 Giovedì 12 giugno, nei pressi di piazza Aldo Moro a Bari, si è tenuto un piccolo incontro pubblico sulla lingua internazionale. La curiosità dei presenti ha dato modo a Walter Bruno, presidente del gruppo pugliese nonché responsabile delle relazioni esterne della Gioventù Esperantista Italiana, di approfondire diversi aspetti legati al mondo dell’esperanto: dalla peculiare regolarità della sua grammatica ai vari festival e programmi di scambio organizzati in tutto il mondo, opportunità per conoscere altri luoghi, persone e culture in una dimensione amichevole e realmente internazionale.

Sull’argomento ha portato la sua testimonianza Edoardo Nannotti, vicepresidente di Esperantista Defio, appena tornato dal congresso pan-celtico di esperanto che ha avuto luogo a Pitlochry, in Scozia.

Tra gli argomenti trattati anche la possibilità di apprendere la lingua attraverso il corso digitale Kirek, che consigliamo a chi leggendo queste righe avesse voglia di iniziare subito ed in modo autonomo ad imparare l’esperanto.

Per restare aggiornati sui prossimi incontri organizzati dal gruppo pugliese vi invitiamo a seguirci su facebook e a restare aggiornati su questo sito.

European Youth Event 2014: il futuro è nostro

0

 

EYE2014

Per una persona che, come me, crede nell’Europa, crede nella politica e ama conoscere sempre gente nuova, è una di quelle esperienze che difficilmente si dimenticano. Durante l’evento, utili al confronto sono stati i laboratori durante i quali ci si è confrontati con coetanei sui problemi ai quali bisogna ancora trovare una soluzione, sperando che la voglia di fare tipica dei giovani dia un contributo importante. La TEJO, Organizzazione Mondiale della Gioventù Esperantista non è certo passata inosservata: in uno dei “laboratori di idee” per un’Europa migliore, per voce di Michael Boris Mandirola, l’adozione dell’Esperanto come lingua-ponte dell’Unione è stata di fatto guardata con favore da gran parte dei ragazzi partecipanti, segno che noi esperantisti dobbiamo continuare a lavorare. Doverosi per noi ragazzi sono stati i giochi e le serate di YO!Fest, senza le quali non sarebbe stato un vero “Youth Event”, per questo verso l’EYE è stato molto “esperantista”. D’altra parte, al di là della politica questo era il vero obiettivo dell’evento: far incontrare ragazzi di tutta Europa ognuno con le proprie peculiarità e cultura, per ricordare a chi c’era e a chi guardava da fuori cos’è davvero l’Europa al di là di finanza e trattati internazionali, perché abbiamo voluto l’Europa e perché bisogna votare alle prossime elezioni europee per un’Europa libera e unita.

 

99

 

Walter A. Bruno Carinelli (Walter Bruno)

12/05/2014

 

 

 

38° Festival Giovanile Internazionale

0

38a Internacia Junulara Festivalo – Castelsardo (SS) – 16-22/04/2014 (Pasqua)

Vi siete messi la crema abbronzante?
Avete fatto quel vostro famoso salto carpiato all’indietro da 5 metri che tanto piace ai vostri amici?
Avete tolto la buccia al melone prima di mangiarlo?
E l’iscrizione all’IJF l’avete fatta?

L’unico Festival in Italia in grado di riunire un centinaio di giovani provenienti da tutto il mondo che, per un’intera settimana, partecipano ad eventi, fanno festa e comunicano tra di loro utilizzando una sola lingua comune a tutti: l’esperanto.

Da adesso fino al 04/01/2014 sarà in vigore il secondo periodo di iscrizione (chiamato “periodo 1″ in quanto segue il “periodo 0″); le nuove tariffe si trovano sia nella sezione Informazioni e prezzi sia calcolate automaticamente nel modulo di iscrizione.

Mentre la neve pian piano imbiancherà le strade, preparati un po’ di cioccolata calda e sogna con noi le spiagge dorate di Castelsardo!

Per saperne di più, ecco il link!

Buona la prima!

0

I EsperanTago Barletta 2013: il giorno dopo

Il nostro convegno è modesto; il mondo esterno non sa molto di esso […] non si sono radunati né re, né ministri […] ma per l’aria di questa sala volano dei suoni misteriosi […] avvertibili da ogni animo sensibile: sono i suoni di qualcosa di grande che ora sta nascendo. […] Per l’aria volano misteriosi fantasmi […] sono le immagini di un tempo futuro, di un tempo del tutto nuovo.

Incredibile come queste parole di ormai 108 anni siano così attuali oggi. Queste sono le uniche frasi che mi ritornano in mente pensando al nostro EsperanTago di Barletta del 24/07/2013. Il nostro obiettivo era far incontrare nella “città della disfida” giovani esperantisti e giovani “novizi” per poter festeggiare e parlare dell’internacia lingvo in un clima il più allegro possibile, e credo che ci siamo riusciti, anzi, probabilmente non avremmo potuto far meglio nel nostro primo evento di una certa rilevanza, a 365 giorni esatti dalla creazione del grupo.

Prima degli altri pensieri vengono i ringraziamenti: grazie alla libreria La Penna Blu di Barletta che ci ha ospitati in un ambiente molto accogliente, grazie ai partecipanti, esperantisti, ma soprattutto novuloj, nella speranza di potervi presto accogliere a braccia aperte in Esperantujo, infine grazie a Michele Guerriero, presidente IEJ, per averci fatto da “padrino” un anno fa, come oggi.

Molte sono le soddisfazioni personali nel vedere realizzato un piccolo progetto che parte da un gruppo di persone che, come è apparso a chi c’era, ci credono fermamente. Molti anche i segnali che Esperantista Defio vuole mandare dopo il successo di questo appuntamento: il gruppo più giovane d’Italia c’è, e in un periodo in cui molti dei gruppi celebrano il centenario dalla propria nascita, qui si è appena festeggiato il primo compleanno, prima di tutto con la promessa di crescere, e poi con l’obiettivo di portare l’esperanto tra i giovani, anche giovanissimi (perché è qui la più grande miniera di fantasia e speranza che esista al mondo) attraverso tutta questa bella Puglia, ed ecco un altro segnale: il Mezzogiorno è una terra fertile di idee ma soprattutto che ha tanta voglia di crescere, e oltre a noi, Mazara del Vallo ne è la conferma.
Questa parte d’Italia che sta sempre più puntando a un richiamo sempre più internazionale può avere nell’esperanto un grande vettore verso i propri obiettivi, così come l’esperanto può e deve cogliere l’occasione di “accompagnare” questo sviluppo, per poter godere un giorno, forse non così lontano, di quei “fantasmi” di cui Zamenhof parlava a Boulogne sur Mer, 108 anni fa.

Feliĉan 26-an de julio al ĉiuj!

Walter Bruno, grupestro

“Esperanto ponte tra le culture, facilita la comunicazione internazionale tra paesi”

0

Intervista a Walter Bruno, presidente del Gruppo Esperantista Pugliese presso un noto giornale locale in rete di Barletta, in occasione dell’EsperanTago del 24 luglio 2013.

In occasione dell’Esperantango, ovvero la Festa dell’Esperanto, mercoledì scorso presso la libreria Penna Blu il gruppo esperantista di Barletta ha organizzato un incontro per parlare della storia di questa lingua, dei suoi possibili usi e delle opportunità che offrirebbe se fosse adottata come lingua internazionale, tra cui un risparmio per l’UE di 25 miliardi di euro, l’equivalente di una manovra finanziaria italiana. [continua a leggere sul sito del giornale]

A Barletta l’Esperantago del sud!

0

In occasione della giornata mondiale per l’Esperanto e del nostro primo compleanno:

Barletta – mercoledì 24 luglio – EsperanTago

Giornata di incontro (tra esperantisti e non, novuloj e veterani) e di presentazione alla cittadinanza dell’Esperanto, dall’ideologia al movimento.

Programma della giornata:

  • dalle ore 11.30 – Giardini del Castello (ingresso): incontro tra i partecipanti
  • ore 12:00 breve visita guidata città
  • ore 13:00 pranzo (ristorante)
  • ore 15:30 visita Castello Svevo
  • ore 18:30 Libreria “La Penna Blu”, corso Vittorio Emanuele II, 49.
    Incontro sul tema: “Esperanto, la lingua del futuro. Internazionale, semplice, gratuita”

Intervengono:
Michele Guerriero – presidente Gioventù Esperantista Italiana
Walter Bruno – grupestro Gruppo Esperantista Pugliese

Insomma, esperantisti e semplici interessati, novuloj e veterani, speriamo di avervi ospiti per il primo compleanno del nostro gruppo e la giornata mondiale dell’esperanto! Di sicuro non ve ne pentirete 😀

Vi preghiamo di segnalare la vostra partecipazione ai nostri contatti, il contributo per il pranzo (in ristorante) e per l’eventuale visita al Castello Svevo si aggira intorno ai 15€ (speriamo non oltre!)

Amike,

Walter Bruno, Gruppo Esperantista di Barletta e Puglia

Facebook:  EsperantoPuglia – “Esperantista Defio”
Twitter: @EO_Puglia
retejo: www.esperantobarletta.altervista.org
retadreso: [email protected]

Torna all'inizio